Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy.

Pubblicità

Facciamo felici i nostri figliQuesto libro nasce da un incontro e da due scommesse. Il primo: un giorno sono arrivate da me in redazione due giovani donne piene di entusiasmo. E alla ricerca di un consiglio: come riuscire a far conoscere alla gente la storia di un certo William Wasson. Ma perché mai avrebbe dovuto importare alla gente questa storia? Perché era meravigliosa.

Cominciò un giorno del 1954, quando il signore in questione sorprese un bambino a rubare in chiesa. Anziché denunciarlo, ne chiese la tutela. Fu l'inizio di un'avventura: Nuestos Pequenos Hermanos (I Nostri Piccoli Fratelli). Un orfanotrofio, dove però i bambini vivevano (e vivono) felici. In un orfanotrofio? Sì. Perché padre Wasson aveva capito tante cose, ma una l'aveva capita più delle altre. E così aveva vinto la sua (inconsapevole) scommessa: è possibile rendere felici i bambini. Persino quelli che non hanno avuto nulla dalla vita.

L'esperienza interessò lo psicoanalista Erich Fromm, che negli anni Settanta studiava la distruttività e la propensione alla delinquenza dei bambini di strada. Ma l'allegria dei piccoli di NPH lo costrinse a rivedere le sue teorie sulla distruttività, e a crearne di nuove sulla felicità: un senso di appagamento che dipende dall'equilibrio e dai valori trasmessi ai bambini (in questo libro vi diremo quali).

Può l'esperienza di NHP essere d'aiuto ai genitori di tutto il mondo? Sì, può. E veniamo alla seconda scommessa, la nostra: se tanti bambini, pur non avendo nulla sono cresciuti felici, vuol dire che la felicità non è un obiettivo impossibile: basta volerlo raggiungere. E conoscere le modalità per farlo.

La storia di padre Wasson e dei suoi ventimila figli mi ha subito colpito. Me ne sono innamorata e come succede con i grandi amori mi è venuta voglia di farla conoscere a tutti: soprattutto ai genitori che hanno a cuore la serenità dei propri figli, che farebbero qualsiasi cosa pur di vederli sereni e che tra tutte le cose possibili scelgono quella di mettersi in gioco ogni giorno. Perché la felicità non giunge per caso, ma è un percorso da compiere, su un terreno talvolta ricco d'asperità, che però può dare i suoi frutti. Rossi e succosi. Come le bocche sorridenti dei bambini felici.

Cinzia Cinque , laureata in filosofia, prima insegnante, poi giornalista, ha acquisito una vasta esperienza nei settori della psicologia e della sociologia. Dopo aver coordinato Bimbisani & Belli , un periodico di medicina e salute, è oggi caporedattore centrale del settimanale femminile Tu . È autrice di Stop al dovere. Manuale di sopravvivenza per chi non sa rilassarsi (Angeli, 1996); A partire da me. Come accettare e affrontare i cambiamenti della vita (Angeli, 2000); Una donna per tre. Come conciliare casa, lavoro e famiglia (Angeli, 2002).

William B. Wasson , originario dell'Arizona (USA), docente universitario di criminologia, dopo un viaggio nella povertà del Messico decide di dedicare la sua vita ai bambini di strada. Nel 1954 fonda il primo orfanotrofio Nuestros Pequenos Hermanos a Cuernavaca e ad oggi è "padre" di oltre 20.000 bambini orfani e abbandonati. Ha ricevuto i più prestigiosi riconoscimenti internazionali ed attestati di stima da Giovanni Paolo II, Gorge Bush, Madre Teresa, l'ambasciatore del Messico John Negroponte, Placido Domingo, Hellen Hayes e molti altri. Il suo metodo educativo è stato oggetto di studio da parte dello psicologo tedesco Erich Fromm che ha riportato le sue conclusioni nel libro "Social character in a Mexican village" (Prentice Hall, 1970). Studioso e arguto conoscitore del latino e greco antico, ha scritto testi di approfondimento teologico: Luke XV ; Gospel in the Dust e The Sermon on the Mount , tradotti e pubblicati in tutto il mondo.

 

 

acquistalo su amazon

La forza della vulnerabilità. Utilizzar…

La forza della vulnerabilità sta alla base della resilienza. Resilienza è rialzarsi dopo essere caduti, rimbalzare agili e flessibili, saltare di gioia per lo scampato pericolo, piangere lacrime "del lieto fine" dopo un'agonia che sembrava interminabile; e la forza della vulnerabilità aiuta a superare un trauma e a sviluppare energie, talenti e risorse che non si pensava di avere.

Leggi tutto...

La genitorialità nella prospettiva dell…

La genitorialità assume oggi caratteristiche peculiari legate all'emergere di fenomeni sociali nuovi: scelte individuali sempre più libere da vincoli biologici e pressioni culturali, diffusione di famiglie ricostituite e binucleari, incontro tra modelli famigliari legati a differenti contesti etnici.Sul piano scientifico i contributi dei cosiddetti modelli ponte - di Stern in primis, ma anche di quelli ispirati alla prospettiva ecologico-contestuale dell'attaccamento, che si integra con i più recenti contributi della teoria...

Leggi tutto...

Psicoterapie: orientamenti e scuole. Sci…

Il testo intende fare il punto, criticamente, del variegato panorama italiano delle psicoterapie, mostrandone le ambiguità, la forzatura entro i parametri sanitari, il contrasto con lo spirito tecnologico della attuale società, le illusioni e i pudori dell'utenza e la visione riduzionistica e mistificante che le Organizzazioni preposte alla Salute hanno di un'assistenza che sarebbe invece necessaria a gran parte degli individui. Il testo è indirizzato a tutti gli "operatori dell'aiuto".    

Leggi tutto...

La mediazione culturale. Tra l'estraneo …

Proporre il tema della mediazione culturale è un'operazione complessa e scottante che sollecita molteplici riflessioni.La prima, più generale, è di natura politica e riguarda la condizione di vita e le profonde ingiustizie e disparità sociali disseminate nell'intero Pianeta. La seconda affronta l'interrogativo sociale di come far coesistere l'estraneo con il familiare, che in molti - quelli che accolgono - produce spesso angosce esistenziali e paure irrazionali.

Leggi tutto...

Dal segno al simbolo. La figurazione nel…

Questo testo rende conto dell'attività artistico-artigianale in un Centro Educativo Occupazionale per disabili intellettivi. Oltre all'aspetto teorico-metodologico, il testo descrive le fasi operative di un laboratorio di ceramica e le illustra con immagini. In questo modo costituisce una guida per riprodurre l'esperienza in altre realtà educative quali Centri Diurni, Cooperative sociali e altri.    

Leggi tutto...

I limiti dell'intimità

Uno dei più prestigiosi rappresentanti della scuola psicoanalitica americana invita il lettore nell'intimità che si stabilisce fra analista e paziente. Darlene Ehrenberg distingue fra la teoria della tecnica analitica, che ha a che fare con l'agire conscio e intenzionale del terapeuta, e la teoria dell'azione terapeutica, vale a dire con l'interazione (comunicativa, affettiva, partecipativa) che si stabilisce fra analista e paziente e che consente di ampliare il campo di azione...

Leggi tutto...

Scienza e pratica delle psicoterapie bre…

La prima parte del testo fornisce una descrizione di sette modelli di psicoterapia psicodinamica breve, rispondendo pertanto alla domanda "quali psicoterapie brevi vengono applicate al momento attuale e quali sono i loro presupposti teorici e tecnici?";

Leggi tutto...

Il libro italiano di alcologia. Volume 2…

Data di Pubblicazione: dicembre 2003Collana: Professione medicoEAN: 9788884650801Editore: SEE Firenze    

Leggi tutto...

Ansia, stress e crisi di panico. Strateg…

L'Ansia è una di quelle cose che in un modo o nell'altro caratterizza la vita quotidiana di chiunque. Spesso torna nei nostri discorsi con espressioni e nomi diversi: ansia, preoccupazione, angoscia, stress, tensione, agitazione, ecc. Ma che cos'è l'ansia, come funziona e a che serve?

Leggi tutto...

Narrazioni familiari e adozione. Il ruol…

Il libro presenta un modello psico-pedagogico e di lavoro sociale per l'accompagnamento del bambino e della famiglia adottiva nel percorso di narrazione familiare, dalla fase della tutela del minore nel momento della separazione/perdita dalla famiglia di nascita alla fase dell'abbinamento, dell'incontro della famiglia e della formazione dei legami familiari.

Leggi tutto...

Iscriviti


Iscriviti gratuitamente alla newsletter per essere informato su tutte le iniziative ed in particolare sulle nostre incredibili offerte!

Pubblicità

Pubblicità

Pubblicità